please ask the permission before using vita picta's pictures . riproduzione riservata

lunedì 21 maggio 2018

Omaggio a Elio Fiorucci alla Ca' Pesaro di Venezia

PosterFiorucci1974@ElioFiorucciCourtesy

Dal 23 giugno appuntamento alla Ca' Pesaro, nella Galleria Internazionale di Arte Moderna in Laguna, per ricordare un genio del nostro tempo ed un grande uomo che ho avuto il privilegio di avere come amico: Elio Fiorucci. Una significativa mostra sul Canal Grande in uno splendido palazzo curata dalla coppia Belli e Colonnetti, il quale, parlando dello stilista milanese lo paragona a Duchamp per la sua capacita' di disegnare le cose, gli spazi e le persone. 
A contatto con gli esponenti piu' controcorrente dell'arte contemporanea tra cui Basquiat o Warhol, ai quali chiede di creare per lui e, dopo il mitico atelier in Galleria Vittorio Emanuele, Fiorucci sbarchera' a New York nel 1975 portando il suo stile oltreoceano e calamitando una serie di star come Capote o Madonna
Poliedrico, rivoluzionario di indole estremamente generosa, non smise mai di spingere la sua creativita' in terreni inconsueti, sempre intrisi di una policromaticita' unica che ben rispecchiava le sfaccettature della sua interessante anima. 
Ricordo, durante una serata milanese un discorso a due dove Elio, con gli occhi che gli brillavano come un bambino, mi riferiva di alcuni pensieri introspettivi che lo appassionavano in quei giorni. 
Fu un colloquio intimo ed epocale che conservero' sempre nel mio cuore. 
Posso solo dire che Fiorucci ha saputo vivere con adesione assoluta ed vero altruismo il suo tempo. 
Esposizione da non perdere. Michela Papavassiliou 
Fino al 6 Gennaio 2019 . Venezia