please ask the permission before using vita picta's pictures . riproduzione riservata

sabato 14 ottobre 2017

Chagall Virtuale alla Permanente di Milano

VitaPicta2017@AllRightsReserved
Si e' aperta ieri alla Permanente di Milano la mostra dedicata a Chagall. Sogno di una Notte  d'Estate. Un bagno di folla selezionata per questo Omaggio Virtuale al Maestro, dove l'opera pittorica viene proiettata su pareti giganti, tra colonne di specchi e palchi rigorosamente bianchi. Un percorso quindi emozionale,  che immerge il visitatore nelle opere universalmente conosciute di Chagall. Due sposi volanti lievitano sugli schermi e scompaiono per lasciare spazio a dettagli di altri dipinti e tratti disegnati che si compongono e gia' si dissolvono. In un'era come la nostra dove le nuove tecnologie hanno preso possesso delle nostre vite, l'arte pittorica di un nostro passato recente, viene riproposta attraverso il filtro della realta' parallela, che se da un lato ci e' cosi famigliare, dall'altro ci preclude al nostro modo usuale di guardare al dipinto nel silenzio di un museo. Oggi le strutture museali si rinnovano, diventano spazi dove incontrarsi , dove nutrirsi d'Arte, non necessariamente presente come concezione originale, ma anzi celebrata ed osannata nella sua assenza. C'e' da augurarsi che l'uomo non si faccia prendere troppo la mano da questa rivoluzione tecno-esistenziale, per non trovarsi ancora prima del 2024 narrato nella pellicola del nuovo Blade Runner oggi al cinema, alla condizione in cui un pezzo di albero intagliato dall'uomo o una tela dipinta vista dal vivo, diventino esperienza straordinaria, allo stesso modo che addentare un succoso pomodoro maturo cresciuto su di un terreno incontaminato. Da vedere. Michela Papavassiliou 
Museo della Permanente . Via Turati a Milano . Fino al 28 Gennaio
                         

VitaPicta2017@AllRightsReserved

sabato 16 settembre 2017

Wopart Lugano 2017 . Protagonista la Carta d'Artista


WopartLugano2017@VitapictaAllRightsReserved
Video Intervista al Presidente di Wopart Lugano 2017 Giandomenico di Marzio:  https://youtu.be/A5xv-h3Kclk

WopartLugano2017@VitapictaAllRightsReserved
Video Intervista all'Organizzatore  Luigi Belluzzi :  https://youtu.be/87-GSExqbR8

WopartLugano2017@VitapictaAllRightsReserved

Si e' aperta con grande successo di pubblico e critica la Seconda Edizione di Wopart . Work on Paper Art Fair di Lugano. Progetto fortemente voluto dal Presidente Giandomenico di Marzio, critico curatore giornalista e dall'Organizzatore Paolo Manazza gia' pittore e giornalista specializzato in economia dell'arte, che hanno spiegato ai nostri microfoni la matrice di questa iniziativa. Un appuntamento dedicato all'Arte Antica Moderna e Contemporanea su Carta, che vede la Citta' di Lugano artefice di primo piano di una fiera votata a diventare sempre piu' di rilevanza internazionale. Quasi un centinaio le gallerie selezionate che espongono artisti di fama mondiale come Warhol Miro'Fontana o Bacon e giovani emergenti. Una occasione imperdibile per i collezionisti ed anche per gli appassionati alle prime armi, che possono conquistare a prezzi abbordabili, opere d'arte di qualita'.Da Vedere. Michela Papavassiliou                   Centro Esposizioni Centro Esposizioni Lugano fino al 17 Settembre  

Video Intervista al Dealer Thomas Bajoni:https://youtu.be/agYpPCsNta8


WopartLugano2017@VitapictaAllRightsReserved
Video Intervista al Gallerista Bruno Grossetti:  https://youtu.be/lU8MhkXwMnA

WopartLugano2017@VitapictaAllRightsReserved

Video Intervista al Gallerista Silvano Lodi :
https://youtu.be/DkqWsb1k1hc
WopartLugano2017@VitapictaAllRightsReserved

Video Intervista Galleria Basilea: BTdepKrUQa4
WopartLugano2017@VitapictaAllRightsReserved


Video Intervista a Stefan de Egon :https://youtu.be/A7O9zWsO3KU 
Video Intervista a Lu Clemént:  https://youtu.be/UfVWkbvZdFA
Video Intervista al Gallerista PierGiorgio Fornello:  https://youtu.be/HTQPmxjvV_A
Video Intervista Galleria di Prato:  https://youtu.be/RfeEZN125aE
Video Intervista all'artista Ibrahim Leinart:https://youtu.be/A7O9zWsO3KU
Video Intervista al Fotografo Claudio Montecucco: https://youtu.be/ZMYEIUaWgHU


                               


giovedì 14 settembre 2017

Walter Leblanc e le Poetiche dell'Azzeramento a Milano

NuovaAvanguardiaEuropea@Vitapicta2017

Walter Leblanc e la Nuova Avanguardia Europea e' in scena fino al 21 ottobre presso la Cortesi Gallery di Milano. Un'imperdibile esposizione che partendo dal lavoro di Leblanc, artista belga ora in fase di grande riscoperta, fotografa un'epoca fondamentale per l'arte dei nostri tempi. La mostra a cura di Francesca Pola realizzata in collaborazione con la Fondation Walter&Nicole Leblanc, indaga quelle "poetiche dell'azzeramento" anni '50 strutturate su un'essenzialita' concettuale fatta di sperimentazione, analisi fenomenologiche e strutturali dell'immagine. Un'ondata di creativita' targata Zero che cresce tra Italia, Germania, Belgio e Svizzera, utilizzando materiali inconsueti in grado di sviluppare una interessante astrazione geometrica. Fontana , Bonalumi, Dorazio sono solo alcuni degli artisti.protagonisti. Metalli, specchi, plastiche, chiodi, tele sagomate che paiono elasticizzate, creano un'opera d'arte che si fa osservare quasi in modo magnetico, spronando chi ga a cercarne l'intrigante comprensione concettuale. Da vedere. Michela Papavassiliou


NuovaAvanguardiaEuropea@Vitapicta2017







lunedì 11 settembre 2017

L'Universo in Fotogrammi di Edoardo Winspeare . 74 esima Mostra Internazionale Cinematografica di Venezia

Edoardo Winspeare e Michela Papavassiliou

Video Intervista https://youtu.be/x_OZpa15MDg

Dalla 74a Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, è presente nelle sale l'ultimo, atteso film, di Edoardo Winspeare La vita in comune. Incontro, in occasione della prima a Milano il regista sul palcoscenico del Cinema Arlecchino. E' questo un lavoro realizzato, come sua consuetudine, con attori quasi tutti non professionisti. Protagonista femminile la bella e brava moglie del regista Celeste Casciaro e il socio, amico storico di Winspeare, Guastavo Caputo nella parte del sindaco locale Filippo Pisanelli. In scena uno spaccato di quell'Italia ai margini, dimenticata, terra di devastazioni umane e sfregi di spazi naturali che prorompono, malgrado tutto, per la loro straordinaria bellezza. Una commedia contemporanea che, attraverso tratto ironico, sa raccontare con aria scanzonata e leggera una storia di debolezza umana, di abbandono, di riscatto. Una poesia in pellicola che mette in scena tutte le pecche di un paese, Disperata, ispirato alla Depressa salentina in cui Edoardo è cresciuto, in realtà metafora della condizione umana ma anche di un sistema politico vacillante e grottesco. Winspeare sa raccontare con naturalezza e determinazione quei microcosmi posti in terre di confine a luoghi dimenticati da Dio. L'ispirazione, come lui stesso dice, guarda a quel cinema anni '30 e '50 o ad una certa letteratura cult degli Stati Uniti del Sud il cui ritmo assomiglia tanto a quello delle sue amate terre dipingendo una certa identità rurale, la cui lettura diventa universale. Così una lumaca striscia lenta come le ore salentine, tra le rade foglie di un paesaggio arso da un sole immobile, in cui si muovono nullafacenti personaggi in qualche modo difettosi da bar hopperiani ,  ma artefici inaspettatamente della loro finale salvezza. Da vedere. MP 

giovedì 6 aprile 2017

Percezioni Chic Kitsch allo Spazio Antonio Marras per il Design Week 2017


Emozionanti installazioni e scenografie nello Spazio Antonio Marras allestito per il Design Week 2017. Un glicine in prodigiosa fioritura accoglie gli ospiti nel cortile-giardino bohemien milanese. All'interno un esercito di fluidi abiti illuminati sembrano lievitare dal terreno come fantasmi. Oggetti sapientemente assemblati creano un'originale atmosfera Chic, con note Kitsch,  in grado di regalare un effetto finale a sorpresa piacevole. In questo luogo si respira la fucina di una creativita' che sa raccontare il futuro attraverso un passato senza tempo. Da vedere. MP






Da Brera alle 5 Vie Pulsa il Fuorisalone del Design Week 2017 a Milano

CherubinoGambardellaperCapoferri@ItalianMuseumofArt2017

Continua la frenesia del Fuorisalone nel Design Week 2017 di Milano. La citta' febbricitante di una carismatica energia e prolifica di appuntamenti in ogni suo angolo, offre un'esperienza unica nel suo genere, da vivere fino in fondo, tra progetti innovativi, installazioni e proposte insolite. Il cortile di Brera pulsa con le sue opere a tempo, tra architettura ed arte, tra composizioni mono e policromatiche. Degna di nota la scultura realizzata in rame,ferro, alluminio e legno dal napoletano Cherubino Gambardella, per Capoferri,  di cui e' possibile osservarne la sagoma interna da apposite aperture, che permettono all'opera di colloquiare con il cielo.  Da visitare il giardino botanico di via Gabba, con le sue fioriture di piante rare. Da percorrere anche il Brera District, con il suo acciottolato sconnesso e antico, brulicante di esperienze imprenditoriali di eccellenza, come il laboratorio di pelletteria Giòsa di via Ciovasso 6, in cui tre generazioni da Santo Santamaria all'effervescente Giorgio fino al giovane Marco, realizzano con passione ed alta professionalita' capi ed oggetti d'èlite in coccodrillo colorato, apprezzati in tutto il mondo. Le 5 Vie hanno prodotto la magia di cortili aperti ed addobbati per l'occasione, ricco di sorprese ed idee, tra cui le belle lampade del newyorchese Gabriel Hendifar in Via Santa Marta o le eleganti proposte di Guaxs. Da non perdere. MP

AccademiaBrera2017@ItalianMuseumofArtDesignWeek



MircoVeljovicperCapoferri@ItalianMuseumofArt


GiorgioSantamariaGiòsa@2017DesignWeekMilano

Le5Vie2017@Italian MuseumofArt2017













mercoledì 5 aprile 2017

Nicolò Friedman a Palazzo Litta . Il Design Contemporaneo 2017 è a Milano

ItalianMuseumofArt2017@DesignWeekMilano
ItalianMuseumofArt2017@DesignWeekMilano

Uno degli appuntamenti di eccellenza a Milano, in questi giorni di fermento creativo del Design Week e' a Palazzo Litta in Corso Magenta. Ad accoglierci una gigantesca vela-ragnatela costruita con centinaia di jeans, sembra atterrata sulla citta' da un pianeta alieno. Nei saloni affrescati la storia si miscela ai venti dell'avanguardia contemporanea, in un moto di armonia che conquista. Pubblico entusiasta e numeroso fra le sale, tante le proposte che parlano di innovazione e materiali bio scelti con attenzione nell'ottica di una produzione consapevole. Imperdibile la creazione del giovane designer Nicolò Friedman, gia' premiato ad appena trentanni con il compasso d'oro, che presenta la sua sedia, di una purezza stilistica ed eleganza assoluta, realizzata in sodalizio con Leonardo di Caprio , omonimo dell'attore, brasiliano di nascita e cosmopolita di adozione per Aucap. Da non perdere. Michela Papavassiliou

LeoDiCaprioconNicolòFriedman@DesignWeekMilano2017

ItalianMuseumofArt2017@DesignWeekMilano


ItalianMuseumofArt2017@DesignWeekMilano


ItalianMuseumofArt2017@DesignWeekMilano


ItalianMuseumofArt2017@DesignWeekMilano


LaArt&CulturalAdvisorCristinaGazzanaPriaroggia@ItalianMuseumofArt2017


ItalianMuseumofArt2017@DesignWeekMilano

ItalianMuseumofArt2017@DesignWeekMilano