please ask the permission before using vita picta's pictures . riproduzione riservata

giovedì 6 aprile 2017

Percezioni Chic Kitsch allo Spazio Antonio Marras per il Design Week 2017


Emozionanti installazioni e scenografie nello Spazio Antonio Marras allestito per il Design Week 2017. Un glicine in prodigiosa fioritura accoglie gli ospiti nel cortile-giardino bohemien milanese. All'interno un esercito di fluidi abiti illuminati sembrano lievitare dal terreno come fantasmi. Oggetti sapientemente assemblati creano un'originale atmosfera Chic, con note Kitsch,  in grado di regalare un effetto finale a sorpresa piacevole. In questo luogo si respira la fucina di una creativita' che sa raccontare il futuro attraverso un passato senza tempo. Da vedere. MP






Da Brera alle 5 Vie Pulsa il Fuorisalone del Design Week 2017 a Milano

CherubinoGambardellaperCapoferri@ItalianMuseumofArt2017

Continua la frenesia del Fuorisalone nel Design Week 2017 di Milano. La citta' febbricitante di una carismatica energia e prolifica di appuntamenti in ogni suo angolo, offre un'esperienza unica nel suo genere, da vivere fino in fondo, tra progetti innovativi, installazioni e proposte insolite. Il cortile di Brera pulsa con le sue opere a tempo, tra architettura ed arte, tra composizioni mono e policromatiche. Degna di nota la scultura realizzata in rame,ferro, alluminio e legno dal napoletano Cherubino Gambardella, per Capoferri,  di cui e' possibile osservarne la sagoma interna da apposite aperture, che permettono all'opera di colloquiare con il cielo.  Da visitare il giardino botanico di via Gabba, con le sue fioriture di piante rare. Da percorrere anche il Brera District, con il suo acciottolato sconnesso e antico, brulicante di esperienze imprenditoriali di eccellenza, come il laboratorio di pelletteria Giòsa di via Ciovasso 6, in cui tre generazioni da Santo Santamaria all'effervescente Giorgio fino al giovane Marco, realizzano con passione ed alta professionalita' capi ed oggetti d'èlite in coccodrillo colorato, apprezzati in tutto il mondo. Le 5 Vie hanno prodotto la magia di cortili aperti ed addobbati per l'occasione, ricco di sorprese ed idee, tra cui le belle lampade del newyorchese Gabriel Hendifar in Via Santa Marta o le eleganti proposte di Guaxs. Da non perdere. MP

AccademiaBrera2017@ItalianMuseumofArtDesignWeek



MircoVeljovicperCapoferri@ItalianMuseumofArt


GiorgioSantamariaGiòsa@2017DesignWeekMilano

Le5Vie2017@Italian MuseumofArt2017













mercoledì 5 aprile 2017

Nicolò Friedman a Palazzo Litta . Il Design Contemporaneo 2017 è a Milano

ItalianMuseumofArt2017@DesignWeekMilano
ItalianMuseumofArt2017@DesignWeekMilano

Uno degli appuntamenti di eccellenza a Milano, in questi giorni di fermento creativo del Design Week e' a Palazzo Litta in Corso Magenta. Ad accoglierci una gigantesca vela-ragnatela costruita con centinaia di jeans, sembra atterrata sulla citta' da un pianeta alieno. Nei saloni affrescati la storia si miscela ai venti dell'avanguardia contemporanea, in un moto di armonia che conquista. Pubblico entusiasta e numeroso fra le sale, tante le proposte che parlano di innovazione e materiali bio scelti con attenzione nell'ottica di una produzione consapevole. Imperdibile la creazione del giovane designer Nicolò Friedman, gia' premiato ad appena trentanni con il compasso d'oro, che presenta la sua sedia, di una purezza stilistica ed eleganza assoluta, realizzata in sodalizio con Leonardo di Caprio , omonimo dell'attore, brasiliano di nascita e cosmopolita di adozione per Aucap. Da non perdere. Michela Papavassiliou

LeoDiCaprioconNicolòFriedman@DesignWeekMilano2017

ItalianMuseumofArt2017@DesignWeekMilano


ItalianMuseumofArt2017@DesignWeekMilano


ItalianMuseumofArt2017@DesignWeekMilano


ItalianMuseumofArt2017@DesignWeekMilano


LaArt&CulturalAdvisorCristinaGazzanaPriaroggia@ItalianMuseumofArt2017


ItalianMuseumofArt2017@DesignWeekMilano

ItalianMuseumofArt2017@DesignWeekMilano

Le Architetture del Silenzio

VitaPicta2017@AllRightsReserved
VitaPicta2017@AllRightsReserved

Ci sono dei posti in Italia che hanno vissuto una storia nazionale ricca di significato. Esistono luoghi fantastici e dimenticati. Sono spazi dalle caratteristiche architettoniche sorprendenti, segnati dall'abbandono, persi dalla nostra memoria. Spesso quest'idea e' associata ad un che di negativo, legando mentalmente il concetto di relitto a quello di capolinea per la sua funzione, di dimora storica, fortificazione o palazzo istituzionale che fosse all'origine, ma credo che non sia l'unica via di comprensione possibile. Penso invece che, quel silenzio, quelle ragnatele, quella natura che riprende possesso dei suoi spazi, facendosi gioco di quello che un tempo viveva, aggiunga tuttavia un elemento di grande valenza estetica. Cosi, saloni affrescati, tagliati da fasci di luce naturale, rivivono alla nostra vista, in una dimensione atemporale ed eterea, difficilmente ricostruibile, se non attraverso questo percorso naturale di disinteresse umano. Inutile  dire che sarebbe comunque auspicabile il recupero di questo impagabile patrimonio storico e, comunque vada, restano delle autentiche opere d'arte di cui ognuno di noi dovrebbe conoscerne almeno l'esistenza. C E Ferraris


VitaPicta2017@AllRightsReserved


VitaPicta2017@AllRightsReserved


VitaPicta2017@AllRightsReserved


VitaPicta2017@AllRightsReserved


VitaPicta2017@AllRightsReserved

VitaPicta2017@AllRightsReserved

VitaPicta2017@AllRightsReserved





Performing Team Vincente per Cassina al Design Week 2017

Cassina2017DesignWeekMilano@AllRightsReserved
Difficile descrivere, senza viverla direttamente, la magia di queste serate illuminate dal miraggio dell'imminente Design Week, al via  ufficialmente oggi. Milano brilla di quella fluorescenza fatta di creativita', eccletismo e audacia. Un flusso di folla euforica, di giovani anagraficamente e non, rinnovati dai benefici effluvi dell'innovazione, intrattenuti da un performing team d'eccezione. In questa atmosfera Cassina vive il suo Fuorisalone 2017 e festeggia il  90esimo anniversario di attività, nello Spazio di Via Pasubio, con 9 modelli concepiti grazie all'impegno durato un lungo lasso di tempo, attraverso un design avveniristico, esibizioni, forme comode da vivere con stile e il massimo del confort calabile nella nostra quotidianità. Una formula vincente che vede, nel successo di pubblico dell'inaugurazione, il segnale di un lavoro impeccabile. Come di successo è la sinergia messa in campo da Cassina per voce del Division Director Gianluca Armento e la Fondazione Feltrinelli rappresentata dal General Manager Massimiliano Tarantino. Ambedue imprese di ricerca e sperimentazione in grado di creare quel luogo di cittadinanza aperto alle contaminazioni del nostro tempo. Michela Papavassiliou


Massimiliano Tarantino e Gianluca Armento . Cassina e Fondazione Feltrinelli al Design Week Milano 2017


L'Art Advisor Cristina Gazzana Priaroggia . Cassina Design Week 2017