please ask the permission before using vita picta's pictures . riproduzione riservata

venerdì 17 maggio 2019

Orticola Color Corallo 2019

Orticola2019@Vitapicta
Orticola2019@Vitapicta


Un Opening affollatissimo e policromatico quello di ieri per la Mostra Mercato di Fiori & Piante Orticola 2019. Dress Code il Color Corallo che ha tinto di tutte le sfumature di rosa-arancio possibili le entusiaste ospiti. Impeccabile ed indaffarato, tra i centinaia di ospiti, il Presidente Gianluca Brivio Sforza nel suo completo blu elettrico. Cappellini sempre più fantasiosi per questa Ascot Milanese che cresce nel panorama degli eventi cittadini. Tra i tanti vivaisti di primo piano intervistiamo Saskia Pellion di Persiano esperta di rose e figlia di Anna Peyron. "Le piante mi parlano ed io mi fermo e le ascolto, semplicemente" dice mentre gli occhi le brillano "in questi giorni di maggio dove abbiamo avuto un freddo autunnale temevo molto per loro, ma hanno reagito bene, come queste clematis verdi che amo molto e non sono così consuete da trovare". 
Interessante l' installazione dell'Architetto Giovanni Sacchi e le preziose proposte di Susanna Magistretti dal suo Progetto Cascina Bollate realizzato nel carcere di Bollate. 
Fortunatamente l'esposizione si apre in una giornata soleggiata e tra piante rare, carnivore, bulbi introvabili, rododendri, erbe aromatiche, un tripudio di fiori, un aperitivo e tanta musica dal vivo, difficile è non perdere la cognizione del tempo. 
Da non mancare MP 

da Giovedi a Domenica 19 Maggio 2019
Giardini Pubblici Indro Montanelli
Via Manin Milano

Orticola2019@Vitapicta



Orticola2019@Vitapicta






venerdì 10 maggio 2019

Da Leonardo ai Gioielli di Giulio Manfredi . Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano

CodiceLeonardoAmbrosiana@Vitapicta2019
La Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano apre le porte in questi giorni ad una esposizione da non perdere. Qui, dove piansero dalla commozione Oscar Wilde e Lord Byron, dove regine ed imperatrici, si dice quasi sottovoce "fecero anche anticamera", vanno in scena oggi i gioielli di ispirazione giapponese di Giulio Manfredi. La mostra intitolata L'Oro In Visibile, presentata da Monsignor Alberto Rocca  Direttore della Pinacoteca e dall'eclettico critico_scrittore Arnaldo Colasanti,  parla di alto artigianato orafo ma anche di un' Arte universale definita dal relatore "realtà della poesia ". E' un flusso naturale e continuo che accompagna il visitatore in un viaggio spiritual_artistico tra il Rinascimento Italiano, in permanenza nelle sale dell'Ambrosiana, e le preziosità contemporanee in mostra. L'esposizione proseguirà con due tappe già in calendario tra Giappone e  Stati Uniti. MP 
fino al 9 Luglio
GiulioManfrediCroceDecussata@Vitapicta2019AmbrosianaMilano

Amart 2019 Preziosita' Antiche e Moderne alla Permanente di Milano

Amart2019@Vitapicta
E' l'Associazione Antiquari Milanesi con l'Edizione Amart 2019 a rendere effervescente la città di Milano in questi giorni. Un appuntamento che riprende, per la gioia di collezionisti, amanti del bello ed artisti. Opere d'arte selezionate antiche e moderne, magnifiche, come i piccoli mappamondi o le maioliche settecentesche della Galleria Subert. Imperdibili i gioielli d'epoca o vintage anni '70 di Gian Luca Andreotti, dalla spilla firmata Lucio Fontana ad anelli e orecchini unici in grado di regalare una viva gioia ai nostri occhi. Degne di nota particolare anche le proposte de Les Galeries du Luxembourg, un Marino Marini su fondo blu commovente e poi Daniela Bolzaretti con la sua Art Noveau e Deco' scelta con cura e passione. Vale una sosta attenta anche la Galleria Dalton Somarè e i dipinti del giovane Gianluca Corona dalle luci vagamente caravaggesche presentate da Salomon. Da vedere. MP
dal 8 al 12 Maggio 2019 
orari 11 . 21 
domenica 11 . 18.30 
Museo della Permanente
Via Turati 34 Milano 


Amart2019MarinoMarini@Vitapicta
Amart2019@Vitapicta
Amart2019@Vitapicta
AmartSubert@Vitapicta2019

AmartAndreotti@Vitapicta2019
Amart2019@Vitapicta


Amart2019@Vitapicta



GianlucaCoronaAmart2019@Vitapicta



sabato 4 maggio 2019

FAI . Fiori e Proposte Country Chic al Castello di Masino 2019

CastelloMasinoFAI@Vitapicta2019


E' il FAI al Castello di Masino, con la sua 3 giorni, la tappa d'obbligo per gli amanti del giardino. 140 espositori tra vivaisti stranieri ed italiani. Fiori scelti, semi, piante da orto, arredi, stoffe e abbigliamento country chic, ma anche laboratori e conferenze. Progetti interessanti quelli presentati durante la kèrmesse floreale come quello che ci illustra il Dr. Ernesto Panza di Biumo per 
L' Ortoaccorto: "Abbiamo lavorato tra i primi in Italia sul concetto specifico di orto e non solo di giardino. Cosi e' nato il nostro progetto Gli orti de la Malpenga nella storica dimora di Vigliano Biellese che ogni anno cresce e ci da molte soddisfazioni". Regista d'eccellenza l'Arch. Paolo Pejrone Presidente dell'Accademia Piemontese del Giardino ed autore di libri imperdibili. 
Da vedere.MP 
Castello di Masino 
Fino a domenica 5 Maggio 
orario 10_18




ErnestoPanzadiBiumo@FAICastelloMasino2019




DogAreWelcome@CastelloMasinoFAI2019


















mercoledì 10 aprile 2019

Milan Art & Design Week 5 Vie . Aline Radice Fossati

AntonAlvarezArt&Design5Vie@Vitapicta2019

C'è una Milano operosa e colta. Aline Radice Fossati, Presidente del Progetto 5 Vie ne è l'esempio virtuoso. Ci accoglie oggi in occasione dell' installazione dell'artista svedese Anton Alvarez L'ultima Cena, a cura di Nicolas Bellavance Lecompte. Una moltitudine di sculture funzional_artistiche si mostrano al visitatore. Sembrano, a tratti, residui di una colata lavica che abbia lanciato questi manufatti bronzei qua e là sul pavimento antico della Chiesa di San Bernardino in Via Lanzone. Realizzate nella storica Fonderia Artistica Battaglia, queste opere sinuose paiono essere state plasmate dallo scorrere di scrosci invisibili e ancestrali. Il giovane curatore ci mostra un lavoro filiforme che svetta verso l'alto "Sono tutti oggetti realizzati a cera persa. Da qui il titolo della mostra." 
L'artista purtroppo non è presente, è partito da poco ci dicono, per raggiungere i figlioletti, ma il suo slancio ispirato è rimasto intatto, tra le pareti di questa imperdibile chiesa . Sono opere che vibrano ancora del loro impulso creativo originario. Presenti in perpetuo ai nostri occhi quelle effimere anime di cera di cui il bronzo ci racconta in autonomia attraverso la morbida sagoma. 
Da non perdere. Michela Papavassiliou

AAlvarezNicolasBellavanceLecompte@VitapictaMilanArtWeek2019


L'Altare Pesce di Carlo Massoud all'Oratorio della Passione. Milan Art Week

CarloMassoudMilanArtWeek@Vitapicta2019

Incontrare il giovane artista Carlo Massoud è come aprire una portafinestra in una giornata ventosa e non riuscire a richiuderla. Varcare in questi giorni del Milan Art Week, la soglia dell'Oratorio della Passione della Basilica di S.Ambrogio, aggiunge stupore ad un luogo della città già sorprendente. Così nella cappella appartata l'altare mancante viene sostituito da un grande pesce in alabastro del Libano ricoperto di sottili e limpide squame. "Il pesce era il primo simbolo della Cristianità, il più antico _ mi dice Massoud sorridendo_ quando sono entrato qui la prima volta, non vedendo un altare ho subito pensato che fosse la prima cosa da realizzare". Poco distante mi mostra in una bacheca una scultura metallica, che rimanda ad un progetto d'architettura in scala. "E' un portagioie _dice allegro_ ho pensato di realizzare il quartiere della mia città, Beirut, dove sono cresciuto. Penso sia bello che qualcuno possa riporre in questi cassettini i propri preziosi" mostra la sua opera aprendo dei piccoli scomparti nascosti.  Carlo è un giovane poet_artista contemporaneo
Dall' Harmory di New York la sua arte è arrivata a Milano. La storica dell'arte Cristina Gazzana gli fa notare come la stampa italiana, in questi giorni, stia già parlando di lui ed egli se ne stupisce con una modestia sincera. Un animo bello Massoud, come armonica è la sua Arte. 
Da vedere. Michela Papavassiliou


CarloMassoudMilanArtWeek@Vitapicta2019


CarloMassoudMilanArtWeek@Vitapicta2019



lunedì 8 aprile 2019

Milan Art Week. I Grafismi Materici di Duskmann

MAW/Duskmann@VitaPicta2019AllRightsReserved


Arriva a Milano dopo il successo di Palermo il Duo Duskmann composto da Daniele Cavalli e Edoardo Dionea Cicconi. Waking Dream, curata da Maria Abramenko, è la collettiva a cui partecipano i due artisti inauguarata il 6 Aprile da 308 Nulla è Perduto in via Sartirana 3, una piccola stradina intimamente ritagliata dal caos della settimana dedicata all'Arte, a due passi da Porta Genova.
Pietre Naturali si trasformano attraverso i loro scatti fotografici in un viaggio onirco tra geometria e spazio. Sono grafismi materici che viaggiano su lunghezze d'onda fuori dal tempo. Una cristallizzazione dell'attimo colta nel momento esatto della sua metamorfosi. Così i bianchi e i neri, somma di tutti i colori possibili, si fanno artefici di un lavoro artistico tutto da decriptare. ''Il ritrovamento di una roccia diaspro in Sicilia dalla forma riconducibile ad un cuore è ciò che ci ha ispirato.'' dice Daniele Cavalli, ''siamo andati ad analizzare tutti i grafismi delle pietre e dopo averne osservate moltissime, ne abbiamo selezionate solo alcune e con uno studio aritmetico preciso della linea grafica, abbiamo eseguito 41 scatti che raccontassero per noi la metaforica esplosione del cuore diaspro''. Nella collettiva si possono vedere 4 di questi 41 scatti, di cui l'unico volutamente a colori, ci racconta Daniele ''sembra mostrarci pietre fossilizzate con il legno, quasi a simboleggiare il tempo e la vita che sono stati per noi i punti d'ispirazione per questa mostra''.
Da Vedere. Alberica Ferraris


fino al 9 Aprile

308 Nulla è Perduto

Via Sartirana 3, Milano
Inaugurazione 6 Aprile 2019



Daniele Cavalli con Alberica Ferraris @VitaPicta2019AllRightsReserved


MAW/Duskmann@VitaPicta2019AllRightsReserved


MAW/Duskmann@VitaPicta2019AllRightsReserved